.

.

Pianeti in Astrologia


Quando si studia astrologia vengono presi in considerazione dieci pianeti, partendo dai luminari : il Sole e la Luna, Mercurio, Venere, Marte, Giove, Saturno, Urano, Nettuno e Plutone. Questi si muovono a differenti velocità, alcuni più velocemente (la Luna), altri più lentamente (Plutone), a seconda della distanza dal dal Sole. I Pianeti più veloci (la Luna, Mercurio, Venere e Marte) sono comunemente definiti Pianeti Interni e si riferiscono all’interiorità dell’io. I Pianeti Sociali sono Giove e Saturno, mentre i Pianeti Esterni (Urano, Nettuno e Plutone) concentrano la loro forza sul mondo esterno.
Ogni Pianeta esercita la sua più potente energia sul Segno che governa , conosciuto anche come il Segno del Domicilio. C’è un secondo Segno con il quale ogni Pianeta interagisce bene, conosciuto come il Segno della sua Esaltazione. Direttamente opposto al Segno di Domicilio del Pianeta è il Segno di Esilio ; questa energia del pianeta è da considerarsi sfavorevole. Opposto al Segno della Esaltazione è il Segno della Caduta; questi Pianeti mostrano un' energia fiaccata. Un Pianeta nella sua Casa naturale (come è Marte in Ariete) viene nobilitato e rafforzato come risultato.
Il movimento dei Pianeti può essere fisso, diretto o retrogrado. Un Pianeta fisso (che sarà presto diretto o retrogrado) porta con sé un’energia netta e significativa, ugualmente ai Pianeti diretti. I Pianeti retrogradi invece, perdono il loro significato originario e tendono a disperdere la loro energia fino al punto da rendere il messaggio che in sé portano, confuso e poco chiaro.
Passiamo ora in rassegna le caratteristiche dei singoli Pianeti: